“Ricordatemi tutte con affetto”. I mercoledì di Sant’Agata

Convintamente impegnato e mobilitato per la salvaguardia del luogo, Isrec ha deciso di rivoluzionare la sua quotidianità di lavoro e, a partire da mercoledì 6 ottobre e fino alla chiusura della mostra (30 novembre), trasferisce ogni mercoledì la propria attività all’ex carcere di Sant’Agata in Città Alta negli spazi ExSa dove è allestita la mostra “Se quei muri”.Gli incontri del mercoledì, che prendono il titolo “Ricordatemi tutte con affetto”dalla chiusa di una delle lettere dal carcere di chi lì fu rinchiuso dalla nazifascismo, nascono dalla volontà di aprire un dibattito collettivo sulla presenza della storia degli uomini e delle donne dell’antifascismo e della Resistenza nella costruzione dell’identità cittadina. L’attività dell’istituto nella sua sede di via Tasso ogni mercoledì sarà così sostituita da alcuni servizi che svolgeremo nell’ex carcere di Sant’Agata, per costituire un cantiere di memoria che si apre alla città e chiama cittadine e cittadini ad una partecipazione attiva.Le collaboratrici e i collaboratori che si occupano della didattica hanno preparato le visite e i laboratori che si proporranno alle scuole: ogni mercoledì mattina offriremo alle scuole delle visite guidate gratuite a cui ciascuna scuola potrà decidere se aggiungere anche un laboratorio a pagamento da svolgersi in loco.
Anche la biblioteca trasferirà nell’ex carcere, per la consultazione in loco, una scelta di testi noti e meno noti della letteratura resistenziale e concentrazionaria, così che visitatrici e visitatori possano sfogliarli dentro il carcere, in una cella o nel corridoio o ancora in eco alle citazioni che la mostra propone.
Il pomeriggio a fianco delle visite, che in collaborazione con Ex-Sa sono sempre garantite anche il sabato e la domenica, Isrec curerà l’organizzazione di incontri settimanali in cui la storia e le storie passate per Sant’Agata diventano grimaldello per approfondimenti tra passato e presente, tra ricerca storica e sperimentazione artistica, tra dialogo intergenerazionale e confronto con realtà nazionali e internazionali.Iniziamo mercoledì 6 ottobre con Incontriamoci a Sant’Agata (ore 17:00 | 19:00) per presentare al pubblico i mercoledì, continuiamo il 13 ottobre con Sant’Agata per le scuole (ore 16:00 | 18:00) con una presentazione/formazione per le/i docenti e continueremo insieme a costruire il programma che potrete trovare sui canali social di Isrec e Ex-SA.

Per evitare eventuali disagi o problemi alle e agli utenti che frequentano l’Istituto e la nostra Biblioteca aggiungiamo qui sotto tutte le informazioni necessarie sulle aperture e sui servizi che andranno in vigore da lunedì 4 ottobre prossimo: potrete incontraci il lunedì e il venerdì nella nostra sede il mercoledì alla mostra “Se quei muri”.

Isrec 

Lunedì       9:00-13:00 /  14:00-18:00   sede- via Tasso, 4

Mercoledì   9:00 /18:00  Ex carcere di Sant’Agata,  vicolo Sant’Agata, Città Alta all’interno degli spazi ExSa dove è allestita la mostra “Se quei muri”

Venerdì      9.00-13:00 / 14:00-18:00     sede – via Tasso, 4 

Servizi Isrec

La consultazione degli archivi dell’Isrec sarà possibile ogni venerdì dalle 9.30 alle 13:00 previo appuntamento scrivendo a info@isrec.it o telefonando al numero 035 238849. Ricordiamo che per restare nei locali dell’Istituto è necessario avere il green pass che verrà validato all’entrata e indossare la mascherina.

Biblioteca Isrec

Lunedì        9:00-13:00    sede – via Tasso, 4

Mercoledì   9:00 /18:00  Ex carcere di Sant’Agata,  vicolo Sant’Agata, Città Alta all’interno degli spazi ExSa dove è allestita la mostra “Se quei muri”

Venerdì      9:00-13:00    sede – via Tasso, 4

Servizi Biblioteca

– la consultazione della biblioteca in sede sarà possibile Lunedì e Venerdì dalle 9:30 alle 13:00 previo appuntamento scrivendo a biblioteca@isrec.it o telefonando al numero 035 238849. Ricordiamo che per restare nei locali dell’Istituto è necessario avere il green pass che verrà validato all’entrata e indossare la mascherina.
– per il prestito o la restituzione è possibile richiedere o restituire i libri venendo direttamente in istituto Lunedì e Venerdì dalle 9:30 alle 13:00 o previa prenotazione scrivendo a biblioteca@isrec.it o telefonando al numero 035 238849 concordando il ritiro e la restituzione che potranno essere effettuati negli appositi contenitori posti al cancello d’ingresso dell’istituto.
– i servizi di document delivery e di prestito interbibliotecario sono come sempre garantiti scrivendo a biblioteca@isrec.it

Qui puoi scaricare il comunicato stampa dell’iniziativa

loading